Via Punta di Ferro, 2 - 47122 Forlì
Tel. +39 0543 793511 - Fax +39 0543 724488
E-mail: info@fieraforli.it
P.IVA/C.F. 02377040403
Mostra Museo 2017 “Auto 6 cilindri e moto 4 cilindri nella storia”

Mostra tematica auto 6 cilindri

I visitatori avranno l'opportunità di ammirare auto uniche, a partire dal 1924, suddivise in tre tipologie: le anteguerra, le vetture post 1945 e quelle da corsa, per un totale di oltre settanta mezzi in mostra appartenenti a collezionisti di tutta Italia.

Tra le vetture più rappresentative c'è la Rolls Royce New Phantom 1, carrozzata Springfield del 1927, che fu usata dalla Boeing per il lancio pubblicitario del Jumbo 747, ritraendola sull'estremità di un'ala per risaltarne la robustezza (l'auto pesa 25 quintali). E ancora la Lancia Aurelia B 24 Spider del 1955, meglio conosciuta come "spider America", costruita in soli 761 esemplari, apparsa nel film "Il Sorpasso" guidata da Vittorio Gassman. Ci sono anche le vetture Bmw nei modelli 326, 327 e 328 degli anni 1938-39-40: una 328 considerata miglior auto sportiva costruita prima della guerra per combinazione di stile, guidabilità e prestazioni velocistiche, si classificò prima assoluta nella Mille Miglia del 1940. Per quanto riguarda le auto sportive, di rilievo la Maserati 6Cm ex Villoresi.

Saranno presenti poi alcune auto della collezione Mario Righini, mentre per quanto riguarda le microvetture c'è un ampio numero di piccole auto italiane e straniere che hanno fatto storia negli anni '50 e '60. In occasione del 25° anniversario della morte del pilota e costruttore forlivese Ilario Bandini, il Museo Bandini metterà in esposizione le proprie vetture.

 


Mostra tematica moto 4 cilindri

Non da meno è la mostra dedicata alle motociclette: una cinquantina i modelli italiani e stranieri tutti rigorosamente 4 cilindri che hanno fatto sognare amanti delle due ruote di tutte le epoche. Come la Fn del 1095: il primo modello del 1904 fece per promozione il giro d'Europa, davvero un'impresa per quegli anni. E poi la Henderson Side 1300 cc del 1929, che rappresentò una grossa novità in un'Italia abituata a modelli meno potenti, al contrario dell'America caratterizzata da grandi distanze. Inoltre il sidecar era, per le famiglie meno abbienti, un sostituto dell'auto. In esposizione anche la prima pluricilindrica Moto Guzzi compressore del 1931: si tratta di un esemplare rarissimo, l'altra è esposta al museo di Motoguzzi e per i cultori della meccanica è un'opera d'arte. Da segnalare anche la Benelli Gp: con questa moto Saarinen vinse il celebre circuito di Villa Fastiggi di Pesaro e anche Pasolini corse in sella a queste moto favolose.

Da non perdere la Morbidelli costruita a Pesaro in pochissimi esemplari, sulle quali hanno corso Graziano Rossi, padre del pluridecorato Valentino, e Giovanni Pelletier. Ci saranno le prime maxi giapponesi e italiane, come la Honda primo modello e la Kawasaki Z1 Testa Nera. Tra i pezzi unici pure due motociclette, una italiana e l'altra tedesca, che montano motori automobilistici: la Munck Tts e la Shifty. E ancora la più recente Ducati Desmo 16, su cui ha corso Loris Capirossi e, unico esemplare esistente, la Bianchi 500 competizione.

Per saperne di più ...
PROGRAMMA 2017.pdf
In Primo Piano
05 mar Old Time Show e il territorio
05 mar Le Fiat 500 Abarth ad Old Time Show
04 mar Inaugurata la 14° edizione di Old Time Show
03 mar Protagonisti e campioni Formuna 1 e motocilcismo
26 feb ILARIO BANDINI E LE SUE AUTOMOBILI A VENTICINQUE ANNI DALLA SUA SCOMPARSA
23 feb Raduno Fiat 500 Abarth
In collaborazione con:
Con il patrocinio di: